Creare un inserzione su Facebook

La pubblicità su Facebook è un argomento che richiede tanta teoria e moltissima pratica. Le funzioni messe a disposizione di chi desidera usare il social network a vantaggio della propria azienda sono tante e vengono aggiornate di continuo; fare pubblicità su Facebook non è semplice, o lo è se si ha un budget infinito e tempo illimitato per portare risultati; purtroppo non è così.

Quando si pubblica un post su una pagina, questo raggiunge una parte dei fan (quella che viene chiamata portata organica) e una parte di non-fan (portata virale); l’unico modo per far raggiungere più persone al post è attraverso la sponsorizzazione del post (portata a pagamento), il classico modo di fare pubblicità su Facebook. Ho notato nel tempo molta confusione sul significato di questa terminologia, e pochi sul web descrivono come sponsorizzare post in modo corretto. Su questa guida ripercorriamo le modalità principali di sponsorizzazione post con Facebook Ads, distinguendole per obiettivi.

Sponsorizzare-Post-Facebook

1) Sponsorizzare post pubblicati su una pagina

Parto innanzitutto ricordandovi che è possibile sponsorizzare post solo attraverso una pagina Facebook; sino a poco tempo fa era possibile promuovere post dal profilo ma la funzionalità sembra essere stata rimossa. Se hai un’attività devi creare una pagina, come da regolamento (accettato all’iscrizione sul social network).

LEGGI ANCHE: 7 motivi per cui dovresti creare una pagina invece di un profilo per la tua attività

Sponsorizzare post su Facebook direttamente dalla pagina

Il metodo più semplice e veloce (che vi sconsiglio) per sponsorizzare un post pubblicato sulla pagina è attraverso il tasto “metti in evidenza”. Lo trovate sotto ad ogni post delle pagine che amministrate, o all’interno del pannello di amministrazione/insights.

Questa funzione permette di sponsorizzare velocemente un post ma offre poche possibilità di definizione del target. Possiamo ad esempio scegliere di far vedere il post a chi piace la pagina e agli amici di chi piace, o alle persone simili (in base a dati demografici, interessi e attività), o scegliere il target attraverso pochi parametri come luogo, sesso, età e categorie ampie di interessi. Possiamo infine scegliere la durata dell’inserzione: da 1 a massimo 7 giorni.

Le inserzioni verranno visualizzate sulla sezione notizie di computer e dispositivi mobili e verranno ottimizzate per ottenere maggiore coinvolgimento sul post, in termini di azioni come mi piace, commenti e condivisioni.

metti-in-evidenza-post

Sponsorizzare post su Facebook dalla gestione inserzioni

Un metodo migliore per sponsorizzare post si trova nel pannello di gestione inserzioni. Creando una nuova campagna pubblicitaria bisogna scegliere tra gli obbiettivi l’”interazione con il post della pagina” e selezionare pagina e post da promuovere.

Le possibilità di personalizzazione sono tantissime: scelta di pubblico personalizzato, posizionamento, variabili demografiche e informazioni del profilo, interessi, connessioni, ecc.

Scelta obbiettivo con Facebook Ads

Sponsorizzare post su Facebook dal Power Editor

Simile al pannello di gestione inserzioni (ma con molte più funzioni), il power editor permette di sponsorizzare post pubblicati sulle pagine.

Tra le tante cose permette anche di creare post non pubblicati.

2) Sponsorizzare post non pubblicati su una pagina

Oltre ai post pubblicati ci sono i post non pubblicati, ovvero post visibili solo attraverso le inserzioni. E’ possibile crearli attraverso il power editor (leggi la guida), se l’obbiettivo è il coinvolgimento sul post; o anche attraverso il pannello di gestione inserzioni se l’obbiettivo è portare visite ad un sito web o portare le persone a compiere un’azione specifica (conversione).

sponsored-post-power-editor

Scelta dell’obbiettivo

Quando si fa pubblicità su Facebook è di fondamentale importanza avere chiaro l’obbiettivo della sponsorizzazione. Per sponsorizzare post su Facebook è possibile scegliere tra tre obbiettivi:

  1. Interazione con il post: come accennato su, questo è il classico obbiettivo scelto nella maggior parte di Facebook ads. Facebook ottimizzerà le inserzioni per ottenere maggiori interazioni con il post, in termini di mi piace, commenti, condivisioni o in generale “azioni”.
  2. Click sul sito web: le inserzioni verranno ottimizzate per ottenere maggiori click per visite verso un sito esterno.
  3. Conversioni sul sito web: le inserzioni saranno ottimizzate per ottenere un’azione specifica degli utenti, come l’acquisto di un prodotto/servizio, l’iscrizione ad una lista o la visualizzazione di una pagina chiave sul sito web esterno; azione che sarà monitorata attraverso un pixel di conversione.

Se l’obbiettivo ricade sul numero 2 o 3 vi consiglio di creare e gestire le vostre inserzioni dal power editor, ricco di funzionalità nuove ed avanzate come la creazione e modifica delle inserzioni.

Regola del 20% di testo

Dulcis in fundo, è bene ricordare che qualsiasi post che si desidera sponsorizzare, sia esso pubblicato o non pubblicato, dovrà essere approvato dal sistema prima di essere effettivamente promosso. Tra le varie regole (il contenuto del post deve rispettare le linee guida sulla pubblicità) sottolineo la regola del 20% di testo.

La percentuale di testo all’interno dell’immagine del post non deve superare un quinto dell’area visualizzata. Lo strumento griglia vi permette di  vedere quanto testo è presente nell’immagine, prima di utilizzarla nel post sponsorizzato e rischiare che l’inserzione non venga approvata.

A tutti voi, buon lavoro.

Precedente Come fare pubblicità su Facebook Successivo Cos'è Sixthcontinent?