Affiliazione Amazon (Guida)

Ok, ci siamo. Questa è l’ennesima guida definitiva di dariovignali.net! In questo post scoprirai come sia possibile guadagnare con le affiliazioni Amazon e quali siano le migliori strategie per massimizzare le conversioni e rendere profittevole il proprio blog o sito web. Sei pronto?

 

Come guadagnare con le affiliazioni Amazon: la guida di Italian Indie per Dario Vignali.

la-guida-per-guadagnare-con-le-affiliazioniLa parola a Alberto di Italian Indie! 🙂

Quando apri il tuo primo blog, la parola monetizzazione per te vuol dire solamente una cosa: pubblicità. Piazzerai qualche banner sulle pagine, produrrai contenuti a ripetizione (talvolta nemmeno tanto frequenti) e il tuo sito ti farà diventare ricco.

Ben presto ti accorgi che non è così. Per fare soldi con la pubblicità ci vogliono centinaia di migliaia, milioni di visualizzazione di pagina al mese. Per arrivare a questo risultato, o investi tantissimi soldi nella crescita del sito o aspetti taaaantissimo tempo. Ovviamente, molti siti non raggiungeranno mai questi numeri.

Tutt’altra cosa è quando lavori con i programmi di affiliazione, ovvero quando promuovi prodotti e servizi in cambio di una commissione ogni volta che il tuo sito genera una vendita.

Le affiliazioni rendono molto di più rispetto alla pubblicità e, fatte nel modo giusto, possono veramente generare una rendita passiva.

Sul mio sito,  ho scelto di usare l’affiliazione di Amazon.it. La sfrutto praticamente da quando Amazon è sbarcato in Italia (2010).

Promuovo principalmente libri sulla fotografia e il lavoro di promozione che faccio consiste semplicemente nel pubblicare recensioni. Il resto è tutto passivo.

Ad oggi, con alcune decine di recensioni pubblicate, Amazon mi porta stabilmente tra i 300 e i 500 euro al mese, ovvero il doppio di quello che fa Adsense(usando tutte e tre le pubblicità permesse da quest’ultimo).

In questo tutorial ti spiegherò le potenzialità del programma di affiliazione di Amazon e come fare a sfruttarlo per guadagnare di più dal tuo sito.

Se poi vuoi scoprire altri metodi di monetizzazione del tuo sito, ti consiglio di scaricare l’ebook “Guadagnare con un blog: L’esperienza di 28 italiani che riescono a guadagnare online”. È totalmente gratuito, per averlo, clicca qui.

Cos’è un programma di affiliazione?

Te l’ho già accennato prima ma, se non lo sai ancora, ecco che cos’è un programma di affiliazione.

Molti siti, soprattutto e-commerce, propongono programmi di affiliazione che ti riconoscono una percentuale su ogni vendita che procuri attraverso il tuo sito. Per poterli usare, in generale devi fare così:

  • avere un tuo sito,
  • iscriverti al programma di affiliazione,
  • generare l’apposito link di vendita per il prodotto che vuoi promuovere (attraverso un’interfaccia web),
  • inserire il link sul tuo sito, dove preferisci (di solito all’interno di una pagina che parla del prodotto).

A questo punto, se un lettore del tuo sito clicca su questo link, finirà sul sito che vende il relativo prodotto. Se poi compra il prodotto, ti verrà riconosciuta una percentuale. Alla fine di ogni mese ti verranno pagate le commissioni.

Le percentuali per i prodotti fisici sono solitamente molto basse, 3, 4, 5 per cento. Invece, per i prodotti digitali, come ad esempio gli ebook, siccome il produttore ha un margine superiore, ti viene riconosciuta una percentuale superiore, non di rado anche oltre il 30%.

Ecco spiegato, molto velocemente, come sia possibile guadagnare con le affiliazioni!

Perché scegliere il programma di affiliazione di Amazon?

guadagnare con i programmi di affiliazioneEsistono, solo in Italia, migliaia di programmi di affiliazione. Alcuni sono gestiti direttamente dai siti di e-commerce, altri da appositi siti “raccoglitori” su cui puoi trovare i programmi di affiliazione relativi a molti siti diversi.

Perché allora ho scelto il programma di affiliazione di Amazon? I motivi sono molteplici e te li spiego qui sotto.

Prima di tutto, il programma di affiliazione di Amazon ha diversi importanti vantaggi per gli affiliati:

  • le commissioni sono piuttosto buone, spesso superiori ai concorrenti, ovvero il 5% o il 10% a seconda delle categorie di prodotti,
  • Amazon paga sempre, se hai raggiunto la soglia minima, non esiste che per un mese il pagamento venga saltato (problema relativo a molti altri circuiti di affiliazione),
  • l’interfaccia da usare per generare i link e consultare i rapporti è molto semplice,
  • i rapporti sono molto dettagliati e permettono di analizzare bene le performance (anche se mancano i grafici),
  • gli strumenti per vendere sono molteplici, dai link testuali, alle immagini, ai banner,
  • l’assistenza è rapida, gentile e precisa,
  • esiste un forum apposito in cui scambiarsi consigli, aiuto e opinioni,
  • il programma di affiliazione di Amazon è praticamente identico in tutto il mondo, è quindi facile trovare tutorial e forum da cui trarre aiuto (ovviamente in inglese, ma c’è anche qualcosa in italiano),
  • guadagni per qualsiasi acquisto fatto dopo un clic su un tuo link, non solo se viene acquistato il prodotto preciso che avevi linkato.

Quest’ultimo punto è importantissimo da capire. Altri programmi di affiliazione memorizzano sul computer della persona che clicca sul tuo link un cookie. Questo cookie serve ad aggiudicarti acquisti fatti anche in un periodo di tempo successivo da quella persona (ad esempio nei 30 giorni successivi).

Amazon non usa nessun cookie, ti accredita solo le commissioni sulle vendite fatte all’interno di una singola sessione. Oppure puoi guadagnare da articoli inseriti nel carrello e comprati fino a 90 giorni dopo.

Per molti, il fatto che il programma di affiliazione di Amazon non preveda l’uso di questi cookie, è un grosso difetto. Bisogna però tenere in considerazione il quadro complessivo.

Infatti, all’interno di una singola sessione (ovvero dal momento in cui l’utente arriva su Amazon da un tuo link), Amazon ti accredita le commissioni per qualsiasi acquisto venga fatto. E sai bene che Amazon ha infinite categorie di prodotti.

Inoltre, l’azienda lavora continuamente per ottimizzare il suo motore di raccomandazioni, che suggerisce altri acquisti al visitatore. Per farti capire le potenzialità di questo approccio, ti faccio un esempio.

Supponi di aver messo sul tuo sito un link ad un libro per cui guadagneresti 2€ di commissione. Un visitatore del tuo sito clicca sul link e compra il libro.

A questo punto entrano in gioco due fattori fondamentali: lo sterminato assortimento di Amazon e il suo sofisticato sistema di raccomandazioni.

Così, il visitatore che ha comprato il libro, in base ai suoi acquisti e alle sue visite precedenti si vede consigliato un prodotto più costoso, diciamo una fotocamera digitale su cui guadagni 10€. Siccome è una fotocamera che gli interessa molto, la compra.

Poi Amazon gli consiglia vari accessori: una borsa, una batteria aggiuntiva, eccetera. Il visitatore continua a comprare, all’interno della stessa sessione. Alla fine, tra i vari acquisti, ti porti a casa ben più dei due euro che avresti guadagnato dall’acquisto del libro che avevi linkato.

Questo non è un esempio così raro. I visitatori del mio sito comprano continuamente articoli da categorie merceologiche totalmente lontane dalla nicchia in cui opero (la fotografia).

Quindi, due cose che Amazon ottimizza continuamente per proprio interesse, ovvero assortimento e raccomandazioni, si trasformano in validi alleati per aumentare i tuoi guadagni. In altre parole, Amazon lavora alacremente ed efficacemente per farti guadagnare con le affiliazioni, sempre di più!

Prima di continuare ti invito a ripagare l’impegno che è stato messo nello scrivere questo post: ti basterà fare click su +1 o condividere il post! A te non costa nulla, per noi è motivo di felicità e soddisfazione 🙂

Precedente Come Vendere su Amazon Successivo Come Fare Soldi Nel Web